Modifica dell'affidamento del minore


A seguito della recente riforma, il legislatore ha riscritto il capo II del codice civile che si intitola: "esercizio della potestà genitoriale a seguito di separazione, scioglimento, cessazione degli effetti civili, annullamento, nullità del matrimonio ovvero all'esito di procedimenti relativi ai nati fuori dal matrimonio", introducendo la sequenza di articoli che vanno dal 337 bis al 337 octies c.c.. Inoltre, sono state completamente ridistribuite le competenze tra tribunale ordinario e tribunale per i minorenni.

Alla luce di tali modifiche, nel corso dei procedimenti di separazione, i provvedimenti riguardanti la tutela dei figli minori, vengono assunti dal giudice che si occupa della conflittualità familiare, mentre spetterà al giudice tutelare vigilare sulla corretta esecuzione di tali disposizioni. Invero, il giudice tutelare dovrà vigilare affinché le concrete modalità poste in essere dai genitori in virtù dei provvedimenti emessi dal tribunale ordinario, non possano in qualche modo ledere il corretto esercizio della responsabilità genitoriale.

Continua a leggere sul Diritto24 - Il Sole 24 Ore

This entry was posted on and is filed under ,,,,,,. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response.

Leave a Reply